In Senegal hanno avuto una bella idea per sensibilizzare le persone contro la pessima abitudine di gettare i rifiuti per la strada. Hanno installato nei luoghi pubblici tanti cestini… per la spazzatura.

Ottima iniziativa, che speriamo venga copiata da tanti.

A Nianing, a sud di Dakar, sulla costa senegalese, un gruppo di giovani ha ideato un modo originale e divertente per combattere contro i rifiuti sulle strade. E’ l’iniziativa “Je marque”, che consiste nell’installazione nei luoghi pubblici di speciali cestini da basket dedicati alla spazzatura per incoraggiare i residenti a gettare correttamente i rifiuti.

In Senegal, sport e servizi igienico-sanitari possono andare di pari passo. A Nianing un gruppo di giovani ha progettato degli speciali bidoni pubblici sormontati da piccoli cesti da basket per incoraggiare, attraverso il gioco, gli abitanti del comune rurale a non abbandonare i rifiuti a terra.

Il progetto nasce grazie al collettivo di ragazzi, guidati dal 35enne Fodé Camara, che a spese loro hanno dato vita all’idea passata dalla teoria alla pratica il 1° marzo scorso.

“Vogliamo che sia sviluppata ovunque in Senegal” ha detto Camara. “Il basket è una sorta di incentivo. Quando vedi un canestro, hai il riflesso di lanciare qualcosa per segnare un punto. Perché non farlo coi bidoni della spazzatura e combinare divertimento con gioco e servizi igienici? Quando passi e hai una bottiglia di plastica in mano, puoi gettarla nel cestino invece di lasciarla a terra”.

Inizialmente, il team aveva realizzato una bozza cartacea del progetto ma in seguito alla richiesta del presidente Macky Sall di rendere il Senegal un paese pulito, ha deciso di concretizzare la semplice idea. Così a Nianing essi hanno realizzato e installato tre cesti da basket per i rifiuti.bidoni basket

©Afropreneuriat

I cassonetti sono costruiti a mano, in ferro, con un sistema con apertura e chiusura che consente di raccogliere i rifiuti dal basso. E i residenti sembrano aver recepito il messaggio.

“La gente spesso lancia tazze di plastica di caffè touba lì, una bevanda tipica venduta a ogni angolo di strada” spiegano i ragazzi. “Vogliamo che lo stato diventi proprietario di questo concept”.

In Senegal, come in altri paesi africani, la raccolta e il trattamento dei rifiuti domestici rappresenta una sfida quindi anche piccole soluzioni come questa possono fare la differenza evitando la dispersione della spazzatura nell’ambiente.

greenMe.it
Scritto da Ernesto Martin